Slovenia, Fondo nazionale investe in alloggi pubblici

Il Fondo Alloggi pubblici nazionale prevede di acquisire 2.400 abitazioni entro il 2023 da destinare all’affitto. Di queste circa 1.500 verranno edificati in proprio, circa 500 saranno costruite in collaborazione con i comuni e circa 400 saranno acquisite sul mercato. Lo riferisce la RTV Slovenije con la stima del Ministero dell’Ambiente e della Pianificazione Territoriale che sottolinea che nel paese sarebbero necessari 10.000 alloggi pubblici aggiuntivi – soprattutto per i gruppi di cittadini più vulnerabili – per appianare i problemi abitativi. Inoltre, il Fondo prevede di fornire in collaborazione con i comuni 518 alloggi pubblici disponibili per gli anziani in parte per l’affitto e in parte per l’acquisto attraverso programmi di cofinanziamento. Dopo il 2023 è in programma la costruzione di altre 1.333 abitazioni.
A Lubiana sono in costruzione il quartiere Novo Brdo con 498 appartamenti e la Comunità giovanile Gerbičeva con 109 unità, il valore del primo investimento è di circa 87 milioni di euro e il secondo di circa nove milioni di euro. Il piano include anche 40 appartamenti su Dolgi per un valore di 6,4 milioni di euro.
A Maribor, nel quartiere di Pod Pekrsko Gorco, saranno 212 appartamenti nella prima fase (34,5 milioni di euro) e altri 188 appartamenti (30,6 milioni di euro) nella seconda fase. A Kranj sono previsti 187 appartamenti (28,1 milioni di euro) nella prima fase del quartiere di Ob Savi.
A Capodistria sono previsti 90 appartamenti (15,3 milioni di euro) nell’ambito del progetto Nad Dolinsko 3, 80 appartamenti (12,8 milioni di euro) a Lukovica nella zona di Lukovica Sud e 43 appartamenti a Jesenice nell’ambito del progetto Partizan. euro).


Alloggi per anziani
Inoltre, il Republic Housing Fund fornirà 518 alloggi pubblici in affitto e unità abitative per anziani insieme ai comuni e ad altri richiedenti attraverso programmi di cofinanziamento per la fornitura di alloggi pubblici in affitto e unità abitative per anziani.
Secondo il modello di prestito e coinvestimento, 375 appartamenti saranno di proprietà dei comuni e 70 appartamenti saranno di proprietà del fondo nazionale. Sono in costruzione i progetti Novo Brdo a Lubiana (174 appartamenti), Dečkovo naselje a Celje (128 appartamenti) e Spodnja Kostrivnica vicino a Rogaška Slatina (10 appartamenti), mentre i progetti Braslovče (quattro appartamenti), Zreče (sei appartamenti), Slovenske Konjice sono in preparazione. (11 appartamenti), Nad Dolinsko 3 a Koper (90 appartamenti) e Ravne na Koroškem (22 appartamenti).

Secondo il modello di prestito e coinvestimento, ci saranno anche 43 appartamenti di proprietà dei richiedenti e 30 appartamenti di proprietà del Fondo della Repubblica nelle unità abitative per anziani. Attualmente, gli appartamenti sono in costruzione nell’ambito del progetto Dečkovo naselje a Celje (14 appartamenti) ea Krško (29 appartamenti), mentre è in preparazione un progetto di alloggi a Šmarje pri Jelšah (30 appartamenti).
Altri acquisti di abitazioni

Il Fondo acquisisce anche alloggi pubblici in locazione tramite un bando pubblico per l’acquisto di alloggi e terreni, all’interno dei quali acquisirà 356 appartamenti in tutta la Slovenia, precisamente a Slovenj Gradec 60 (e 27 serviti), a Kočevje 76, a Lenart 10, a Slovenska Bistrica 31, a Radenci 10, a Mozirje 24, a Pesnica presso Maribor 24, a Gornja Radgona 10, in Mežica 19, presso Sv. Ani in Slovenske gorice two, in Črnomelj 30, in Murska Sobota 27 e in Brežice six.

Inoltre, il progetto Škotin con 130 appartamenti (20,8 milioni di euro) è previsto a Dragomlje, il progetto Rožna dolina con 80 appartamenti (12 milioni di euro) a Nova Gorica e la seconda fase del progetto Ob Savi con 55 appartamenti a Kranj (8,3 milioni). ) a Ivančna Gorica, parte del progetto Nuovo centro Ivančna Gorica con 51 appartamenti (8,2 milioni di euro).