Rassegna online

News dal mondo del Real Estate

17 aprile 2012

(KNC)

 

C & W: Il volume degli investimenti in Europa Centrale dovrebbe riprendersi nel secondo trimestre 2012 (Property Magazine International)
16 aprile 2012. Secondo Cushman & Wakefield, l'attività di investimento nei mercati chiave dell'Europa centrale ( Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Romania) è stato pari a soli 847.000.000 € nel 1 ° trimestre 2012. Questo è sostanzialmente al di sotto del 1300.000.000 € investiti nello stesso periodo nel 2011, ma maggiore ai  465.000.000 € investiti nel 1° trimestre del 2010.
Commentando le prospettive per il 2012, Charles Taylor, Partner di Cushman & Wakefield ha aggiunto: "A sé stanti i dati del primo trimestre appaiono deludenti, ma dato il livello di attività sul mercato, ci aspettiamo un forte rimbalzo  con un ritorno ai volumi precedenti per il secondo trimestre.. La ricerca di finanziamenti rimane una sfida, ma gli investori privati o comunque quelli che hanno accesso al credito possono cogliere l'opportunità di acquistare asset di qualità.

 
 
Investor compra 22.000 appartamenti in Germania (New Europe online)
15 aprile 2012. Una società americana di investimento notoriamente aggressiva sul mercato, attratta dal mercato tedesco e dai suoi prezzi in ascesa, sta investendo circa 1 miliardo di euro nell’acquisto di oltre 22.000 appartamenti un po' in tutta la Germania. Cerberus, insieme con la società di gestione immobiliare Corpus Sireo, sta finalizzando una operazione da 900  milioni di euro per ottenere i 22.000 appartamenti da Speymill, società inglese  andata recentemente in bancarotta. La authority antitrust tedesca ha recentemente dato l’ok alla operazione. L'acquisizione è un segno evidente del ritrovato appeal del mercato immobiliare tedesco per gli investitori stranieri, dopo diversi anni in cui gli investimenti nel settore sono stati attratti da altri paesi, lo ha affermato il FTD (Financial Times edizione tedesca).
Nel 2004 Cerberus, insieme ad una controllata di Goldman Sachs, acquisì GSW, gestore di alloggi di proprietà del Land di Berlino con un portafoglio di più di 60.000 appartamenti. Lo scorso anno la società si è privatizzata approdando in borsa ed è uscita dal settore immobiliare pubblico.
 
 
Francia e Spagna sono ancora in testa nelle scelte delle seconde case da parte di investitori inglesi (Property Wire)
17 aprile 2012. Francia e Spagna sono ancora in testa nelle scelte degli investitori privati britannici che cercano una seconda casa all'estero, nonostante le turbolenze economiche della zona euro.
Cionostante ci sono segni di diversificazione a causa della crisi della zona euro, con un aumentato interesse per altre destinazioni, in particolare Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti, lo rivelano gli esperti finanziari della HiFX.
Un quarto dei britannici ritiene che sia più economico possedere e gestire una struttura all'estero piuttosto che in Gran Bretagna, secondo il report Property Hotspots realizzato da HiFX.
La Francia è in cima alla lista, con oltre un terzo delle intenzioni di acquisto da parte di di acquirenti che desiderano possedere un immobile all’estero, seguita dalla Spagna con il 16%, distanziando gli Stati Uniti che hanno solo l'8%. Seguono l'Australia e la Nuova Zelanda, entrambi al 6% e la Germania e l'Italia, al 4%.



Pagine: 1
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati